Accedi al nuovo Blog

SPlogo
e scopri subito i nuovi articoli di Silvia

 

L'evoluzione dello Spirito è un lungo processo attraverso cui ognuno di noi decide di passare per fare esperienza diretta dell'uso del libero arbitrio

Per andare dove?

L'evoluzione dello Spirito è un lungo processo attraverso cui ognuno di noi decide di passare per fare esperienza diretta dell'uso del libero arbitrio

Per andare dove?

Verso chi siamo veramente: Amore senza condizioni.

 

Ma se non facessimo esperienza sarebbe solo una parola o un'imposizione, invece noi vogliamo che sia una scelta e un'acquisizione.

Attraversiamo tante fasi, nel corso dei secoli, all'inizio sentiamo solo i nostri bisogni e la spinta a soddisfarli, non importa come.

Il dolore che sperimentiamo in questa fase ci costringe alla riflessione e all'auto osservazione, cosí giungiamo alla comprensione che niente di quello che possiamo ottenere, specialmente a scapito di chiunque, ci rende davvero felici.

Cominciamo a percepire che il nostro star bene è collegato al benessere degli altri, allora cerchiamo di darci un gran da fare per 'salvare il mondo' ma anche questo non produce in noi pace né serenità, ci sentiamo frustrati e impotenti, a volte arrabbiati a causa dell'altrui ingratitudine.

In questa fase vogliamo amare ma soprattutto essere amati e il nostro star bene dipende dall'apprezzamento e dall'amore che riusciamo a 'strappare' agli altri.

Di nuovo il dolore che sperimentiamo ci spinge alla riflessione e all'auto osservazione e finalmente diventiamo consapevoli del nostro bisogno di conoscerci in profondità, di affrontare le nostre paure e vedere le nostre parti oscure per imparare ad amare veramente noi stessi e la Vita che attraverso noi si manifesta.

Ecco che ci stiamo avvicinando alla felicità, quella vera, che non dipende da eventi esterni ma solo dal contatto con il Divino in noi.

Questa è la fase della resa, dove possiamo comprendere che ogni cosa è perfetta cosí com'è, che ogni Anima evolve attraverso un suo progetto e vive esattamente quello che le è utile sperimentare e che il nostro ruolo è solo quello di accogliere, accompagnare (se richiesto) essere grati ed amare Tutto cosí com'è.

La nostra gioia è legata all'essere e non più al fare, ma questo non ci impedisce di fare e dare il nostro meglio. Ogni momento, e ogni azione diventano sacre, celebrazione della vita cosí come si presenta, ogni difficoltà è vissuta come un'opportunità di crescita e, soprattutto come un modo per vivere e manifestare Amore.

 

- Silvia Pallini

 

Sei interessato a questo tema?

Il prossimo 19 e 20 marzo 2016, organizzerò un seminario dedicato alla ricerca della propria Anima...oltre le nuvole. Fai il Download del Depliant a questo Link