Accedi al nuovo Blog

SPlogo
e scopri subito i nuovi articoli di Silvia

 

Nel giorno di una strage

Nel giorno di una strage

Il mio cuore è stretto dal dolore, eventi come questo toccano tutti molto profondamente, non possiamo fare finta di nulla.

 

Qualcosa però possiamo fare...

È chiaramente inutile cercare colpevoli, fomentare odio, desiderare vendetta; questo l'umanità lo ha fatto per secoli, ed il risultato è sotto gli occhi di tutti.

Il nostro cuore, la nostra pancia hanno paura, qundi la mente cerca una spiegazione, cerca colpevoli, cerca un'azione da poter fare per scaricare energia emotiva, ma tutte le azioni, le parole, i pensieri e le emozioni che produciamo come reazione a questi eventi costituiscono semi che, a loro volta, produrranno un frutto.

Se odio, qualunque sia l'oggetto del mio odio, immetto nel Campo energia d'odio che, inevitabilmente, produrrà un certo tipo di risultato.

Certamente non mi piace quello che accade, ma mi chiedo: " cosa è utile adesso?" e ancora, "cosa va nella direzione del Massimo Bene per tutti?"

Credo che la Coscienza sia l'unico luogo in cui è utile gurdare. La mia coscienza, perchè io posso guardare solo quella.

Mi serve sapere il nome del colpevole o dei colpevoli?
Mi serve sapere se e chi sta complottando per metterci l'uno contro l'altro?

A me serve accettare che quello che stiamo vivendo ha un senso, seppure al momento non è chiaro.

Molto spesso una grave malattia permette ad una persona di svegliarsi dall'ipnosi e prendersi in mano la propria vita.

Cosí questi eventi rappresentano una grave malattia che colpisce il grande organismo che è l'umanità nel suo insieme.

Il dolore che proviamo ci sta portando ad accorgerci che questa non è la strada su cui vogliamo continuare a camminare, gradualmente un numero sempre maggiore di persone si sta vegliando e si sta accorgendo che uccidere, odiare, punire un altro essere umano (o anche animale) equivale spararsi su un piede. Fa tanto male!!!

 

Siamo in tanti, tantissimi, a volere la Pace, quella vera; a volerla non solo per noi e la nostra famiglia bilogica ma a volerla per tutti, per la nostra famiglia umana.

 

Cosa fare allora in momenti come questo dove il dolore e la paura offuscano un po' la lucidità?

Ricordare le Leggi Spirituali:

  • Tutto ciò a cui ti opponi aumenta, dai energia a tutto quello contro cui combatti, anche solo interiormente.
  • Tutti quanti siamo creature Divine a diversi livelli di evoluzione. Niente di quello che accade nella materia arreca un danno reale all'Essenza che ogni essere umano è.
  • Niente è per caso.


Ci sono anime molto grandi che scelgono di vivere situazioni molto dolorose per mettersi al servizio degli altri (in questa categoria rientrano sia le vittime che i carnefici). La razza umana sta attraversando un particolare periodo di risveglio e, per chi ha occhi aperti, è evidente che oltre a questo tipo di eventi dolorosi stanno accadendo tante cose belle, tante persone si mostrano sempre di più per quello che sono: Amore.

Per chi non si fosse accorto faccio un breve elenco:

  • La scuola sta cambiando, ai bambini viene data sempre maggiore attenzione.
  • La nascita sta cambiando, molte madri, ma anche operatori del settore diventano sempre più sensibili al dolore ed ai bisogni dei bambini.
  • Nel settore della salute le persone sono meno manipolabili, si informano, nascono tante alternative alla medicna tradizionale.
  • Moltissimi sono sensibili al dolore degli animali e si moltiplicano le iniziative per proteggere la nostra Madre Terra.
  • Molti giovani e meno giovani stanno usando il proprio talento a beneficio di tutti e sempre di più l'ingegno umano 'crea' per rendere la nostra quotidianità comoda e piacevole.
  • La tecnologia ci dà la possibilità di diffondere idee nuove e di comunicare con tutto il mondo in tempo reale.


Ma continuate voi l'elenco di cose belle che stanno accadendo.

 


Non possiamo nascondere la testa sotto la sabbia, ancora abbiamo bisogno di crescere nell'Amore, ma siamo sulla strada giusta, lasciarsi spaventare o cedere al giudizio non è utile a nessuno.

 

- Silvia Pallini