• top
  • 1 COSTELLAZIONI FAMILIARI SILVIA PALLINI
  • top002
  • COSTELLAZIONI FAMILIARI FIRENZE
  • COSTELLAZIONI FAMILIARI FIRENZE SILVIA PALLINI
costellazioni-familiari-crisi.jpg

costellazioni familiari

 

Le ultime notizie del Blog:

Articles tagged with: Willi Maurer

A partire dal 25 Settembre 2018, per un anno, un martedì al mese

Corso Annuale "I 10 Passi" 2018/2019 - dal 25 settembre 2018

Corso Annuale

 

Questo percorso è rivolto a tutti coloro che sono disposti davvero ad assumersi la responsabilità della propria vita, a coloro che sono stanchi di sentirsi vittime impotenti di un sistema ingiusto.

Perché parlare al feto che sta nascendo nella pancia della mamma ha un effetto positivo?

La memoria prenatale

La memoria prenatale

Perché parlare al feto che sta nascendo nella pancia della mamma ha un effetto positivo?

Image link: https://www.flickr.com/photos/captbrando/3720274731/

Le 5 Leggi Biologiche: Il nostro CORPO è il nostro miglior ALLEATO

Le 5 Leggi Biologiche: Il nostro CORPO è il nostro miglior ALLEATO

Modificare il proprio comportamento per paura, di essere allontanati, giudicati o puniti, produce nel corpo rabbia.

Alla ricerca della nostra Isola [Le Costellazioni Familiari e Le Favole]

Alla ricerca della nostra Isola [Le Costellazioni Familiari e Le Favole]

Perchè ci affanniamo ogni giorno a trovare la nostra Isola, senza successo? Ascolta la Guida che è sempre stata dentro di te. Leggi la Storia.

Cosa rende la nostra Vita faticosa? Cosa ci rende felici?

Cosa rende la nostra Vita faticosa? Cosa ci rende felici?

Quello che rende la vita faticosa è il nostro tentativo di farla andare esattamente dove e come vogliamo noi, convinti di sapere sempre cosa vogliamo e cosa ci serve per essere felici.

Costellazioni e Lavoro Emotivo e Corporeo

Il nostro corpo è il nostro migliore alleato.

La mente mente continuamente.

Non ha senso fidarsi della mente, ha imparato strategie di sopravvivenza, per esempio nascondere nella profondità del nostro inconscio eventi e traumi vissuti nella primissima fase della vita.


Quando siamo molto piccoli, ancora nella pancia della mamma, durante il parto o nei primi mesi i traumi che viviamo ( tutti quanti) sono troppo devastanti per le poche capacità di una creatura così fragile, allora si crea in noi una dissociazione, il corpo smette di sentire; è un meccanismo di protezione della razza umana.


Cresciamo così dissociati dalla nostra capacità di sentire e ci rifugiamo, chi prima, chi poi nel pensare, ecco che la mente diventa padrona e la nostra vita diventa un racconto.


La Vita però ha senso solo se sentita... sentita nel corpo.


Ma il corpo è diventato estremamente rigido, non sente, si lascia dirigere da una mente istruita da assurde regole tramandate: questo non si può fare, è peccato, è sbagliato, è impossibile, ecc.


Permettere al corpo di liberasi dal dolore bloccato nei muscoli gli permette di tornare gradualmente elastico, un'antenna che sente, sente anche male ma sente anche la Vita.


Attraverso il Lavoro Emotivo e Corporeo si accede gradualmente alla memoria del corpo e si impara a fidarsi della sua verità, è come tornare a 'trovare' il bambino che siamo stati, permettergli di piangere e urlare tutto il proprio dolore e la propria rabbia, accoglierlo, coccolarlo, amarlo, dargli quello che non ha potuto avere a suo tempo.


Non perché i genitori siano stati cattivi o sbagliati, ma solo perché hanno fatto con noi quello che era stato fatto con loro.


Questo tipo di lavoro insieme alle Costellazioni è veramente lo strumento più potente che ho conosciuto in tutti gli anni della mia ricerca.

 

Scopri i prossimi incontri dedicati al Lavoro Emotivo e Corporeo e le Costellazioni Familiari nella sezione Eventi.

[12 3  >>  

costellazioni familiari